Saf&P.com > Servizi > Ingegneria > Adeguamento Macchine

Adeguamento Macchine

Risultati immagini per ADEGUAMENTO MACCHINE
 Chi valuta i rischi è, per definizione, il datore di lavoro, ovvero un tecnico che, per conto del datore di lavoro, assume il compito di effettuare con diligenza tecnica e sistematicità , la valutazione di tutti i rischi in cui si incorre in azienda. SAF& P effettua tutto il processo di analisi e gestione con il proprio personale.
da oggi …. il nostro intervento può essere oggetto di credito di imposta…. richiedi informazioni..

Valutare significa:

• identificare (riconoscere)
• stimare (quantificare)
• valutare (ricondurre a fasce predefinite)
Chi definisce le misure idonee a eliminare, mitigare o contenere i rischi è, in primis, un tecnico progettista che:
• deve scegliere un’ipotesi di soluzione adatta a risolvere il problema (eliminare, ridurre o mitigare un rischio sino ad un livello accettabile)
• progettarla concretamente in modo che rispetti lo stato dell’arte in materia di sicurezza e salute sul lavoro
• collaudarla per verificare che sia stata correttamente realizzata
validarla dopo un certo tempo di applicazione della soluzione medesima, per verificare che non provochi problemi aggiuntivi non previsti per la sicurezza e la salute dei lavoratori, ma anche per la produttività, la facilità di utilizzo ecc.

Affidati all’esperienza della nostra azienda che da 20 anni, gestisce la sicurezza nelle aziende, progetta macchine e sistemi complessi in diversi settori (Clienti)

Risultati immagini per CONTACT US
Le attività descritte sono attività che ricadono nell’ambito della progettazione. Per tale motivo si applica l’articolo 22 del D.Lgs. 81/2008 che riportiamo integralmente:
Articolo 22 – Obblighi dei progettisti
1. I progettisti dei luoghi e dei posti di lavoro e degli impianti rispettano i principi generali di prevenzione in materia di salute e sicurezza sul lavoro al momento delle scelte progettuali e tecniche e scelgono attrezzature, componenti e dispositivi di protezione rispondenti alle disposizioni legislative e regolamentari in materia.
Omettiamo di ricapitolare i “principi generali di prevenzione” limitandoci ad osservare che fra questi rientra il rispetto dello stato dell’arte in materia di sicurezza e salute.
Quali sono i riferimenti per chi progetta soluzioni di adeguamento o miglioramento della sicurezza delle macchine?
E questi riferimenti cambiano in funzione del fatto che la macchina su cui andiamo a intervenire sia o meno marcata CE?
               –  norma tecnica UNI EN 13857:2008 che definisce la ampiezza massima delle aperture nelle protezioni in rete o lamiera forata, oltre a definire, più in generale, le Distanze di sicurezza per impedire il raggiungimento di zone pericolose con gli arti superiori e inferiori.
               – la EN ISO 12100 suddivide e definisce i pericoli, nella parte definizioni, in:

 La SAF & P è in grado di progettare soluzioni per la protezione delle macchine, sia in maniera attiva (tramite l’apposizione di sistemi elettronici – barriere ecc..)  che passiva (attraverso sistemi di protezione – reti, botole ecc..)

Risultati immagini per CONTACT US

Sfoglia i progetti che abbiamo realizzato

MASSIMO Altobello

Ingegnere/Amministratore

Linkedin profile

+39 089 464621

Contatti
X

Il tuo nome (*)

La tua email (*)

Oggetto

Il tuo messaggio